• Teva titolo pagina

Cetirizina Teva Italia compresse

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L’UTILIZZATORE

 

Cetirizina Teva Italia 10 mg compresse

 

Cetirizina dicloridrato

 

Medicinale equivalente

 

Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei.

 

- Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.

 

- Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico o al farmacista.

 

- Questo medicinale è stato prescritto soltanto per lei. Non lo dia ad altre persone, anche se i sintomi della malattia sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.

 

- Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista.

 

Contenuto di questo foglio:

 

1. Che cos'è Cetirizina Teva Italia e a cosa serve

 

2. Cosa deve sapere prima di prendere Cetirizina Teva Italia

 

3. Come prendere Cetirizina Teva Italia

 

4. Possibili effetti indesiderati

 

5. Come conservare Cetirizina Teva Italia

 

6. Contenuto della confezione e altre informazioni

 

1. CHE COS'È CETIRIZINA TEVA ITALIA E A CHE COSA SERVE

 

Cetirizina dicloridrato è il principio attivo di Cetirizina Teva Italia. Cetirizina Teva Italia è un medicinale antiallergico.

 

Negli adulti e nei bambini a partire dai 6 anni di età, Cetirizina Teva Italia è indicato:

 

- per il trattamento di sintomi nasali e oculari della rinite allergica stagionale e perenne

 

- per il trattamento dell’orticaria cronica (orticaria cronica idiopatica).

 

2. COSA DEVE SAPERE PRIMA DI PRENDERE CETIRIZINA TEVA ITALIA

 

Non prenda Cetirizina Teva Italia

 

- se ha una grave malattia renale (compromissione renale grave con clearance della creatinina inferiore a 10 ml/min);

 

- se è allergico alla cetirizina, o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6), all’idrossizina o a qualunque derivato della piperazina (principi attivi di altri medicinali strettamente correlati)

 

Avvertenze e precauzioni

 

Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendereCetirizina Teva Italia.

 

Non sono state osservate interazioni di potenziale impatto rilevante tra l’alcool (per livelli ematici dello 0,5 per mille corrispondenti ad un bicchiere di vino) e la cetirizina usata in dosi normali.

 

Tuttavia, come per tutti gli antiistaminici, si raccomanda di evitare la contemporanea assunzione di alcool.

 

Se è un paziente con insufficienza renale, chieda consiglio al medico; se necessario, dovrà prendere una dose inferiore. La nuova dose verrà definita dal medico.

 

Se è un paziente con fattori predisponenti alla ritenzione urinaria (come ad esempio lesione al midollo spinale, iperplasia della prostata), deve chiedere consiglio al medico, in quanto la cetirizina può aumentare il rischio di ritenzione urinaria.

 

Se è un paziente epilettico o un paziente a rischio di convulsioni, deve chiedere consiglio al medico.

 

I test cutanei per l'allergia sono inibiti dagli antistaminici ed è richiesto che il farmaco non venga assunto per 3 giorni prima di effettuarli.

 

Bambini

 

L’uso della formulazione in compresse non è raccomandato nei bambini di età inferiore a 6 anni, poiché questa formulazione non consente un appropriato adattamento della dose.

 

Altri medicinali e Cetirizina Teva Italia

 

Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale, compresi quelli senza prescrizione medica.

 

Dato il profilo della cetirizina, non sono attese interazioni con altri farmaci.

 

Assunzione di Cetirizina Teva Italia con cibi e bevande

 

Il cibo non influenza significativamente l’assorbimento della cetirizina.

 

Gravidanza e allattamento

 

Chieda consiglio al medico prima di prendere qualsiasi medicinale.

 

Gravidanza

 

Come con altri farmaci, l’uso di Cetirizina Teva Italia deve essere evitato durante la gravidanza. L’uso accidentale del farmaco da parte di una donna in gravidanza non produce alcun effetto dannoso sul feto, tuttavia l’assunzione del farmaco deve essere interrotta.

 

Allattamento

 

Non deve prendere Cetirizina Teva Italia durante l’allattamento perché la cetirizina passa nel latte materno.

 

Cetirizina è escreta nel latte materno a concentrazioni che rappresentano dal 25% al 90% di quelle misurate nel plasma, a seconda del tempo di campionamento dopo la somministrazione.

 

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

 

Studi clinici non hanno messo in evidenza compromissione dell’attenzione, della vigilanza e della capacità di guidare dopo l’assunzione di Cetirizina Teva Italia alla dose raccomandata. Se intende porsi alla guida di veicoli, intraprendere attività potenzialmente pericolose o utilizzare macchinari non deve superare la dose raccomandata. Deve osservare attentamente la sua risposta al farmaco.

 

Se è un paziente sensibile, può accorgersi che l’uso contemporaneo di alcool o di altre sostanze ad azione deprimente sul sistema nervoso centrale possono ulteriormente alterare la sua attenzione e la sua capacità di reazione.

 

Cetirizina Teva Italia compresse contiene lattosio.

 

Se il medico le ha diagnosticato una intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale.

 

3. COME PRENDERE CETIRIZINA TEVA ITALIA

 

Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

 

Segua le seguenti istruzioni, altrimenti Cetirizina Teva Italia potrebbe non essere completamente efficace.

 

Le compresse devono essere prese con un bicchiere di liquido.

 

Adulti e ragazzi a partire da 12 anni:

 

10 mg una volta al giorno come 1 compressa.

 

Bambini di età compresa tra 6 e 12 anni:

 

5 mg due volte al giorno come mezza compressa due volte al giorno.

 

Pazienti con compromissione renale da moderata a grave

 

Per i pazienti con compromissione renale moderata la dose raccomandata è di 5 mg una volta al giorno.

 

Se ha la sensazione che l’effetto di Cetirizina Teva Italia sia troppo debole o forte, informi il medico.

 

Durata del trattamento

 

La durata del trattamento dipende dal tipo, dalla durata e dal corso dei suoi disturbi e viene stabilita dal medico.

 

Se prende più Cetirizina Teva Italia di quanto deve

 

Se pensa di aver preso un sovradosaggio di Cetirizina Teva Italia informi il medico. Il medico deciderà quali misure intraprendere se necessario.

 

Dopo un sovradosaggio, gli effetti indesiderati sotto descritti possono comparire con intensità incrementata. Sono stati riportati eventi avversi quali confusione, diarrea, capogiri, stanchezza, mal di testa, malessere, dilatazione della pupilla, prurito, irrequietezza, sedazione, sonnolenza, stupore, anomalo ritmo cardiaco rapido, tremori e ritenzione urinaria.

 

Se dimentica di prendere Cetirizina Teva Italia

 

Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose.

 

Se interrompe il trattamento con Cetirizina Teva Italia

 

Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

 

4. POSSIBILI EFFETTI INDESIDERATI

 

Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

 

I seguenti effetti indesiderati sono stati riportati nell’esperienza post-marketing. Le frequenze sono definite come segue: (comune: da 1 paziente su 100 a 1 paziente su 10; non comune: da 1 paziente su 1000 a 1 paziente su 100; raro: da 1 paziente su 10.000 a 1 paziente su 1000; molto raro: meno di un paziente su 10.000), non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili).

 

- Patologie del sistema emolinfopoietico:

 

molto raro: trombocitopenia (basso livello di piastrine)

 

- Disturbi del sistema immunitario:

 

Raro: ipersensibilità

 

Molto raro: shock anafilattico

 

- Disturbi del metabolismo e della nutrizione

 

Non nota: aumento dell’appetito

 

- Disturbi psichiatrici:

 

Comune: sonnolenza

 

Non comune: agitazione

 

Rari: aggressività, confusione, depressione, allucinazioni, insonnia

 

Molto raro: tic

 

Non nota: ideazione suicide

 

- Patologie del sistema nervoso:

 

Comuni: capogiri, mal di testa

 

Non comune: parestesia

 

Rari: convulsioni

 

Molto rari: disgeusia, sincope, tremore, distonia, discinesia

 

Non nota: amnesia, compromissione della memoria

 

- Patologie dell’occhio:

 

Molto rari: disturbo dell’accomodazione, visione offuscata, oculorotazione

 

- Patologie dell'orecchio e del labirinto:

 

Non nota: vertigini

 

- Patologie cardiache:

 

Raro: tachicardia

 

- Patologie gastrointestinali:

 

comune: diarrea, secchezza delle fauci, nausea

 

non comune: dolore addominale

 

- Patologie epatobiliari:

 

Raro: funzionalità epatica alterata (innalzamento delle transaminasi, della fosfatasi alcalina, della g­GT e della bilirubina)

 

- Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo:

 

Non comuni: prurito, eruzione cutanea

 

Raro: orticaria

 

Molto rari: edema angioneurotico, eruzione fissa da farmaci

 

- Patologie renali e urinarie:

 

Molto rari: disuria, enuresi

 

Non nota: ritenzione urinaria

 

- Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche:

 

comuni: faringite, rinite

 

- Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione:

 

Comune: affaticamento

 

Non comuni: astenia, malessere

 

Raro: edema

 

- Esami diagnostici:

 

Raro: aumento di peso

 

Segnalazione degli effetti indesiderati

 

Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente il Sito web: http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili

 

Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

 

5. COME CONSERVARE CETIRIZINA TEVA ITALIA

 

Tenere Cetirizina Teva Italia fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

 

Non usi Cetirizina Teva Italia dopo la data di scadenza che è riportata sull’astuccio e sul blister dopo Scad..

 

Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.

 

6. CONTENUTO DELLA CONFEZIONE E ALTRE INFORMAZIONI

 

Cosa contiene Cetirizina Teva Italia

 

- Il principio attivo di Cetirizina Teva Italia è cetirizina dicloridrato. Una compressa contiene 10 mg di cetirizina dicloridrato.

 

- Gli altri componenti sono cellulosa microcristallina, lattosio monoidrato, silice colloidale anidra, magnesio stearato, carbossimetilamido sodico.

 

Descrizione dell’aspetto di Cetirizina Teva Italia e contenuto della confezione

 

Compresse divisibili. Compressa bianca, rotonda, con linea di incisione.

 

Confezione con 20 compresse.

 

Titolare dell’Autorizzazione all’Immissione in Commercio e Produttore

 

Teva Italia S.r.l. – Via Messina, 38 - 20154 Milano

 

Produttore responsabile del rilascio dei lotti

 

ABC Farmaceutici S.p.A. – Canton Moretti, 29 – 10090 San Bernardo d’Ivrea (TO)

 

Questo foglio illustrativo è stato aggiornato il: Dicembre 2014