Teva titolo pagina

Claritromicina Teva Italia 500 mg

Prodotto fuori commercio


FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L’UTILIZZATORE

Claritromicina Teva Italia 500 mg Compresse a Rilascio Prolungato

Medicinale equivalente

Leggere attentamente questo foglio prima di prendere questo medicinale.

- Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.

- Se ha qualsiasi dubbio, si rivolga al medico, o al farmacista.

- Questo medicinale è stato prescritto per lei. Non lo dia ad altre persone, anche se i loro sintomi sono uguali ai suoi, perché potrebbe essere pericoloso.

- Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati peggiora, o se nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non elencato in questo foglio, informi il medico o il farmacista.

Contenuto di questo foglio :

1. Che cos’è Claritromicina Teva Italia e a che cosa serve

2. Prima di prendere Claritromicina Teva Italia

3. Come prendere Claritromicina Teva Italia

4. Possibili effetti indesiderati

5. Come conservare Claritromicina Teva Italia

6. Altre informazioni

1. Che cos’è Claritromicina Teva Italia e a che cosa serve

Claritromicina Teva Italia è un antibiotico appartenente al gruppo di medicinali chiamati macrolidi. Gli antibiotici arrestano la crescita dei batteri (microbi)che causano le infezioni.

Claritromicina Teva Italia compresse sono compresse a rilascio prolungato, questo significa che il principio attivo viene rilasciato dalla compressa lentamente in modo tale da assumerla una sola volta al giorno.

Claritromicina Teva Italia viene usata per il trattamento delle seguenti infezioni:

  • Bronchite e polmonite
  • Infezioni della gola e sinusali
  • Infezioni cutanee e dei tessuti di gravità da lieve a moderata

Claritromicina Teva Italia non è indicata per i bambini al di sotto dei 12 anni di età. Il medico può prescriverle un’altra forma di claritromicina.

2. Prima di prendere Claritromicina Teva Italia

 

Non prenda Claritromicina Teva Italia se

- è allergico (ipersensibile) alla claritromicina, ad uno qualsiasi degli eccipienti di questo medicinale o ad altri antibiotici macrolidi come eritromicina o azitromicina

- ha gravi problemi renali. Il medico può prescriverle un’altra forma di claritromicina

- le è stato detto dal medico che ha bassi livello di potassio nel sangue

- sta prendendo farmaci simil-ergotaminici (di solito usati per l’emicrania)

- sta prendendo cisapride (per i disturbi di stomaco)

- sta prendendo pimozide (per le malattie mentali)

- sta prendendo terfenadina o astemizolo (per la febbre da fieno o le allergie)

- sta prendendo simvastatina o lovastatina (per ridurre il colesterolo)

- ha gravi patologie epatiche con malattia renale

- ha un ritmo cardiaco irregolare.

Faccia particolare attenzione con Claritromicina Teva Italia

Deve controllare con il medico PRIMA di prendere questo medicinale se:

  • ha problemi renali o epatici
  • ha problemi cardiaci, in particolare problemi di ritmo cardiaco (ad esempio sindrome del QT lungo)
  • se ha miastenia grave, una condizione in cui i muscoli diventano deboli e si stancano facilmente
  • se presenta diarrea grave o prolungata durante o dopo aver assunto Claritromicina Teva Italia, consulti immediatamente il medico
  • se è allergico alla lincomicina o clindamicina (antibiotici)
  • se i livelli di potassio e/o magnesio nel sangue sono bassi
  • se sta assumendo colchicina (di solito presa per la gotta) in quanto può causare effetti indesiderati gravi
  • se è allergico agli antibiotici lincomicina o clindamicina.

Claritromicina Teva Italia contiene lattosio. Se il medico le ha diagnosticato una intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale.

 

Assunzione con altri medicinali

Informi il medico o il farmacista se sta assumendo o ha recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, compresi quelli senza prescrizione medica.

Se presi contemporaneamente a Claritromicina Teva Italia, i livelli e gli effetti dei seguenti medicinali elencati possono aumentare:

  • Digossina, chinidina o disopiramide (farmaci per il cuore)
  • Warfarin (per fluidificare il sangue)
  • Carbamazepina, valproato o fenitoina (farmaci per l’epilessia)
  • Teofillina (per l’asma)
  • Terfenadina o astemizolo (per la febbre da fieno o per le allergie). Questi farmaci non devono essere presi contemporaneamente a Claritromicina Teva Italia
  • Triazolam, alprazolam o midazolam (sedativi)
  • Farmaci usati per abbassare i livelli di colesterolo, ad esempio atorvastatin o cerivastatin. Questi farmaci non devono essere presi contemporaneamente a Claritromicina Teva Italia
  • Omeprazolo (per i problemi di stomaco)

Claritromicina Teva Italia può interagire con i medicinali anti-virali [HIV] come segue:

  • Zidovudina e Claritromicina Teva Italia: possono abbassare i livelli di zidovudina.
  • Ritonavir può aumentare i livelli di Claritromicina Teva Italia.
  • Atazanavir & Saquinavir: L’assunzione contemporanea di questi farmaci con Claritromicina Teva Italia può aumentare i livelli di Atazanavir (o Saquinavir) e Claritromicina Teva Italia
  • Nevirapina & Efavirenz possono diminuire livelli di Claritromicina Teva Italia.

Altre interazioni includono:

  • Rifabutina (un antibiotico efficace per il trattamento di alcune infezioni) può diminuire i livelli di Claritromicina Teva Italia.
  • Itraconazolo (un farmaco antifungino) assunto contemporaneamente a Claritromicina Teva Italia può aumentare i livelli di entrambi i medicinali.
  • Fluconazolo, un altro farmaco antifungino, può aumentare i livelli di Claritromicina Teva Italia.
  • Sildenafil, tadalafil o vardenafil (per il trattamento della disfunzione erettile). L’assunzione contemporanea di questi medicinali con Claritromicina Teva Italia può aumentare i livelli di entrambi i medicinali.
  • Tolterodina (per il trattamento dei sintomi della sindrome della vescica iperattiva). In alcuni pazienti, i livelli di tolterodina possono aumentare se assunta contemporaneamente a Claritromicina Teva Italia.
  • Metilprednisolone (un corticosteroide per il trattamento dell’infiammazione)
  • Vinblastina (un agente chemioterapico usato per il trattamento del cancro)
  • Ziprasidone (un medicinale antipsicotico)
  • Eletriptan (usato per l’emicrania)
  • Alofantrina (usato per il trattamento della malaria)
  • Aprepitant (usato per prevenire il vomito durante la chemioterapia)
  • Cilostazolo (usato per migliorare la circolazione della gambe)
  • Rifampicina (per il trattamento della tubercolosi)
  • Tacrolimus, sirolimus o ciclosporina (per il trapianto di organi)
  • Erba di San Giovanni (prodotto erboristico per il trattamento della depressione)
  • Fenobarbital (farmaco per l’epilessia)
  • Medicinali usati per il trattamento del diabete, ad esempio insulina, glibenglamide, repaglinide
  • Ergotamina o diidroergotamina (per il trattamento dell’emicrania). Questi farmaci non devono essere presi contemporaneamente a Claritromicina Teva Italia
  • Pimozide (usato per il trattamento dei disturbi mentali). Pimozide non deve essere preso contemporaneamente a Claritromicina Teva Italia
  • Cisapride (usato per il trattamento dei disturbi di stomaco). Cisapride non deve essere preso contemporaneamente a Claritromicina Teva Italia.

Assunzione di Claritromicina Teva Italia con cibi e bevande

Questo medicinale deve essere assunto a stomaco pieno.

Gravidanza e allattamento

La claritromicina non deve essere somministrata alle donne in gravidanza o durante l’allattamento a meno che i benefici per la madre non siano superiori ai rischio per il feto. Chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale.

Piccoli quantitativi di claritromicina possono passare nel latte materno.

Chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

Le compresse possono causare sonnolenza, vertigini o confusione. NON guidi o utilizzi macchinari se presenta questi sintomi.

Informazioni importanti su alcuni eccipienti di Claritromicina Teva Italia

Questo medicinale contiene lattosio. Se il medico le ha diagnosticato una intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale.

3. Come prendere Claritromicina Teva Italia

 

Prenda sempre Claritromicina Teva Italia seguendo esattamente le istruzioni del medico. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. Il medico le dirà come prendere Claritromicina Teva Italia e per quanto tempo. Non smetta di prendere Claritromicina Teva Italia non appena i sintomi migliorano. E’ importante prendere le compresse per il tempo consigliato dal medico, diversamente l’infezione può ripresentarsi.

  • Le compresse devono essere ingoiate intere con del liquido
  • Le compresse non devono essere masticate o divise a metà
  • Le compresse devono essere prese una volta al giorno preferibilmente alla stessa ora durante il periodo di trattamento
  • Le compresse devono essere prese ai pasti

Dosaggio

La dose usuale è:

 

Adulti inclusi anziani e bambini oltre i 12 anni d’età : La dose usuale è 500 mg una volta al giorno per 7-14 giorni. Tuttavia, il medico deciderà la durata del trattamento. Il medico può aumentare la dose a due compresse da 500 mg nel caso di infezioni gravi. Deve assumere entrambe le compresse contemporaneamente.

 

Bambini al di sotto dei 12 anni d’età : I bambini al di sotto dei 12 anni d’età non devono prendere questo medicinale. Il medico prescriverà un altro medicinale più adatto al suo bambino.

Pazienti con gravi patologie renali ed epatiche:

I pazienti con gravi patologie renali ed epatiche non devono prendere Claritromicina Teva Italia.

 

Se prende più Claritromicina Teva Italia di quanto deve

Contatti immediatamente il medico o il pronto soccorso più vicino. Porti con sé le compresse rimaste e la confezione del medicinale. I sintomi di sovradosaggio includono sensazione di malessere o malessere, diarrea, indigestione o dolori allo stomaco e sono possibili reazioni allergiche.

Se dimentica di prendere Claritromicina Teva Italia

Assuma la dose non appena se ne ricorda a meno che non sia ora di prendere la dose successiva. Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose.

Se interrompe il trattamento con Claritromicina Teva Italia

Non interrompa il trattamento con Claritromicina Teva Italia se si sente meglio. E’ importante prendere le compresse per il periodo consigliato dal medico, diversamente l’infezione può ripresentarsi.

Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo prodotto, chieda al medico o al farmacista.

4. Possibili effetti indesiderati

Come tutti i medicinali, Claritromicina Teva Italia può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

Se nota la comparsa di uno dei seguenti effetti indesiderati in qualsiasi momento del trattamento,INTERROMPA L’ASSUNZIONE delle compresse e contatti il medico immediatamente:

  • Diarrea grave o prolungata, che può contenere sangue o muco. La diarrea può comparire due mesi dopo il trattamento con claritromicina, in questo caso, contatti il medico.
  • Rash cutaneo, difficoltà respiratorie, indebolimento o gonfiore al visto e alla gola. Questo è un sintomo che può aver sviluppato una reazione allergica.
  • Colore giallastro della cute (ittero), irritazione della cute, feci pallide, urine scure, addome tenero o inappetenza. Questi possono essere sintomi che il fegato non sta funzionamento correttamente.
  • Gravi reazioni cutanee quali vescicolazione della cute, irritazione degli occhi, della bocca e degli organi genitali (sintomi di una rara reazione allergica denominata sindrome di Stevens-Johnson o necrolisi epidermica tossica)
  • Torsioni di punta, battito cardiaco irregolare pericoloso per la vita
  • Gli effetti indesiderati comuni ( possono riguardare da 1 a 10 pazienti in 100 utilizzatori) includono:
  • mal di testa
  • difficoltà a dormire
  • alterazione del senso gusto
  • problemi allo stomaco quali sensazione di malessere, vomito, dolori allo stomaco, indigestione o diarrea
  • funzionalità epatica anomala (riscontrata dai risultati degli esami del sangue)
  • rash cutaneo
  • aumento della sudorazione

Gli effetti indesiderati non comuni ( possono riguardare da 1 a 10 pazienti in 1.000 utilizzatori) includono:

  • candidosi orale o vaginale (un’infezione fungina)
  • una riduzione del numero di alcune cellule del sangue (che causano una maggiore probabilità di infezione o un aumento del rischio di contusioni o sanguinamento)
  • inappetenza, bruciori di stomaco, gonfiori, stipsi, flatulenza
  • ansia, nervosismo, sonnolenza, stanchezza, debolezza, vertigini, tremore, o una sensazione generale di malessere
  • tinnito o perdita dell’udito
  • vertigini
  • infiammazione della bocca o della lingua
  • secchezza delle fauci
  • dolore articolare
  • dolore al petto o variazioni del ritmo cardiaco quali palpitazioni
  • una variazione dei livelli dei prodotti creati dal fegato, infiammazione del fegato, funzionalità epatica compromessa o insufficienza epatica (può notare un colore giallastro della pelle, urine scure, feci pallide o prurito)
  • risultati degli esami del sangue alterati

 

Sono stati riportati altri effetti indesiderati (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili):

  • gonfiore, rossore o prurito della cute, talvolta associato alla comparsa di macchie scure
  • acne
  • infiammazione del pancreas
  • confusione, perdita del senso di orientamento, allucinazioni (vedere cose che non esistono), variazione del senso della realtà o sensazione di panico, depressione, sogni anomali o incubi
  • convulsioni
  • sanguinamento
  • discolorazione della lingua o dei denti
  • perdita del senso del gusto o dell’odorato o incapacità di individuare odori
  • sordità
  • dolore muscolare o perdita del tessuto muscolare. Se soffre di miastenia grave (una condizione nella quale i muscoli diventano deboli e si stancano facilmente ), la claritromicina può peggiorare questi sintomi
  • livelli bassi di zucchero nel sangue
  • infiammazione renale o incapacità da parte dei reni di funzionare correttamente (può notare stanchezza, gonfiore o tumefazione del visto, dell’addome, delle cosce o delle caviglie, o problemi ad urinare), o insufficienza renale

Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista.

5. Come conservare Claritromicina Teva Italia

 

Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

[PVC/PVdC confezione blister in alluminio]

Non conservare a temperature superiori ai 30°C.

Conservare nella confezione originale per proteggerlo dall’umidità.

[OPA/AL/PVC/AL confezione blister]

Questo prodotto medicinale non richiede particolari precauzioni di conservazione.

Non usi il farmaco dopo la data di scadenza che è riportata sull’etichetta dopo Scad. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.

I medicinali non devono essere gettati nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

6. Altre informazioni

 

Cosa contiene Claritromicina Teva Italia:

Il principio attivo è la claritromicina. Ogni compressa contiene 500mg di claritromicina.

Gli eccipienti sono: acido citrico anidro, sodio e calcio alginato, sodio alginato, lattosio monoidrato, povidone, talco, acido stearico, magnesio stearato, vanillina, opadry II 31F32870 Giallo (contenente: lattosio monoidrato, ipromellosa (E464), titanio diossido (E171), p olietilene glicole, ossido di ferro giallo (E172), ossido di ferro rosso (E172), ossido di ferro nero (E172)).

 

Descrizione dell’aspetto di Claritromicina Teva Italia e contenuto della confezione

Claritromicina Teva Italia sono compresse a rilascio prolungato di forma ovale, rivestite con film di colore da giallo chiaro a giallo.

Le compresse sono disponibili in blister in confezioni da 5, 6, 7, 10, 14, 20 & 1 compressa in confezione a dose unitaria.

E’ possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio e produttore

Teva Italia S.r.l. - Piazzale Luigi Cadorna, 4 - 20123 Milano

Produttore

Teva Operations Poland Sp. z.o.o. Ul. Sienkiewicza 25, 99-300 Kutno (Polonia)

TEVA PHARMA S.L.U. C/C, n. 4, Poligono Industrial Malpica, 50016 Zaragoza (Spagna)

Teva UK Ltd. - Brampton Road - Hampden Park, Eastbourne, East Sussex, BN22 9AG (Regno Unito)

Pharmachemie B.V. - Swensweg 5 – 2031 GA Haarlem (Olanda)

Teva Operations Poland Sp. z.o.o. ul. Mogilska 80. 31-546, Krakow (Polonia)

Teva Pharmaceutical Works Private Limited Company - Pallagi ut. 13 - 4042 Debrecen (Ungheria)

Merckle GmbH, Ludwig-Merckle-Str. 3, 89143 Blaubeuren, (Germany)

 

Questo medicinale è stato autorizzato negli Stati Membri dell’EEA con i seguenti nomi:

Austria - Clarithromycin ratiopharm

Belgio - Clarithromycine UNO Teva

Bulgaria - Kaplon XL

Estonia - Clarithromycin Teva

Spagna - Claritromicina Unidía Teva

Ungheria - Clarithromycin-Teva

Irlanda - Minatev

Italia - Claritromicina Teva Italia

Lituania - Clarithromycin Teva

Lettonia - Clarithromycin Teva

Lussemburgo – Clarithromycine UNO Teva

Paesi Bassi - Clarithromycine PCH

Polonia - Clarithromycin Teva

Portogallo - Claritromicina Teva

Romania - CLARITROMICINĂ TEVA

Slovacchia - Klaritromycin Teva ER

Regno Unito - Zachte XL

 

 

Questo foglio illustrativo è stato aggiornato il:

Febbraio 2016