• Teva titolo pagina

Eugastrol reflusso 20mg compresse

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L’UTILIZZATORE

 

  

Eugastrol reflusso 20 mg compresse gastroresistenti

 

Pantoprazolo

 

 

 

Medicinale equivalente

 
 

Legga attentamente questo foglio perché contiene importanti informazioni per lei.

 

Questo medicinale si può ottenere senza prescrizione medica. Tuttavia, deve usare Eugastrol reflusso in modo accurato per ottenere i migliori risultati.

 
 
 

- Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.

 

- Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista.

 

- Se i suoi sintomi peggiorano o non migliorano dopo 2 settimane, deve contattare il medico.

 

- Non deve prendere Eugastrol reflusso per più di 4 settimane senza aver prima consultato un medico.

 

- Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati peggiora, o se nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non elencato in questo foglio, informi il medico o il farmacista.

 
 

Contenuto di questo foglio:

 

1. Che cos’è Eugastrol reflusso e a che cosa serve

 

2. Prima di prendere Eugastrol reflusso

 

3. Come prendere Eugastrol reflusso

 

4. Possibili effetti indesiderati

 

5. Come conservare Eugastrol reflusso

 

6. Altre informazioni

 
 

1. CHE COS’E’ Eugastrol reflusso E A CHE COSA SERVE

 
 

Eugastrol reflusso contiene il principio attivo pantoprazolo, che blocca la ‘pompa’ che produce l’acido nello stomaco. Conseguentemente è in grado di ridurre la quantità di acido presente nello stomaco.

 

Eugastrol reflusso è usato per il trattamento a breve termine dei sintomi della malattia da reflusso (per esempio bruciore di stomaco, rigurgito acido) negli adulti.

 

Il reflusso comporta la risalita del contenuto acido dallo stomaco all’esofago (il “canale” attraverso il quale passa il cibo), causandone l’infiammazione e provocando dolore. Si possono quindi manifestare sintomi come sensazione di bruciore al torace che sale verso la gola (bruciore di stomaco) e percezione di un gusto amaro in bocca (rigurgito acido).

 

Può avvertire un sollievo dai sintomi di rigurgito acido e bruciore di stomaco già dopo un giorno di trattamento con Eugastrol reflusso, ma questo medicinale non è stato formulato per apportare un sollievo immediato dai sintomi. Può essere necessario prendere le compresse per 2-3 giorni consecutivi per avvertire un effetto positivo sui sintomi.

 
 

2. PRIMA DI PRENDERE Eugastrol reflusso

 
 

Non prenda Eugastrol reflusso:

 

- se è allergico (ipersensibile) al pantoprazolo, alla soia, alle arachidi o ad uno qualsiasi degli eccipenti di Eugastrol reflusso (elencati nel paragrafo 6 ‘Cosa contiene Eugastrol reflusso’).

 

- se sta prendendo un medicinale contenente atazanavir (per il trattamento di un’infezione da HIV)

 

- se ha meno di 18 anni di età

 

- se è in gravidanza o sta allattando al seno.

 

Faccia particolare attenzione con Eugastrol reflusso

 

Informi prima il medico se:

 

- è stato in trattamento per bruciore di stomaco o indigestione continuativamente per 4 o più settimane

 

- ha più di 55 anni di età e prende quotidianamente farmaci senza obbligo di ricetta per l’indigestione

 

- ha più di 55 anni di età e presenta nuovi sintomi o variazioni dei sintomi preesistenti

 

- ha sofferto precedentemente di ulcera gastrica o è stato sottoposto ad interventi chirurgici allo stomaco

 

- soffre di problemi al fegato o di ittero (ingiallimento della pelle o del bianco degli occhi)

 

- si rivolge regolarmente al medico per disturbi o condizioni di salute gravi

 

- deve sottoporsi ad una endoscopia o ad un esame del respiro chiamato C-urea test.

 

Informi il medico immediatamente , prima o dopo aver preso questo medicinale, se nota uno dei seguenti sintomi, che potrebbero essere un segnale di un’altra malattia più grave:

 

- perdita involontaria di peso (non correlata ad una dieta o ad un programma di esercizio fisico)

 

- vomito, specie se ripetuto

 

- vomito di sangue, che può manifestarsi con la presenza di contenuto scuro simile al caffè macinato nel vomito

 

- presenza di sangue nelle feci, che possono apparire nere o scure come il catrame

 

- difficoltà di deglutizione o dolore alla deglutizione

 

- aspetto pallido e sensazione di debolezza (anemia)

 

- dolore al torace

 

- dolore allo stomaco

 

- diarrea grave e/o persistente, poichè Eugastrol reflusso è stato associato ad un leggero incremento di diarrea infettiva.

 

Il medico può decidere di farle eseguire degli esami.

 

Se deve eseguire un esame del sangue, informi il medico che sta prendendo questo medicinale.

 

Può avvertire un sollievo dai sintomi di rigurgito acido e bruciore di stomaco già dopo un giorno di trattamento con Eugastrol reflusso, ma questo medicinale non è stato formulato per apportare un sollievo immediato dai sintomi.

 

Non deve assumere questo farmaco a scopo preventivo.

 

Se avverte ripetutamente e per diverso tempo sintomi di bruciore di stomaco o di indigestione, si ricordi di rivolgersi al medico regolarmente.

 

Assunzione di Eugastrol reflusso con altri medicinali

 

Eugastrol reflusso può impedire ad alcuni altri medicinali di esercitare la loro azione in maniera adeguata. Informi il medico o il farmacista se sta utilizzando qualsiasi medicinale contenente uno dei seguenti principi attivi:

 

- ketoconazolo (usato per il trattamento delle infezioni fungine)

 

- warfarin e fenprocumone (usato per fluidificare il sangue ed impedire la formazione di coaguli). Potrebbe aver bisogno di effettuare ulteriori esami del sangue

 

- atazanavir (usato per il trattamento delle infezioni da HIV). Non deve usare Eugastrol reflusso se sta prendendo atazanavir.

 

Non prenda Eugastrol reflusso con altri medicinali che limitano la quantità di acido prodotta nello stomaco, come altri inibitori della pompa protonica (omeprazolo, lansoprazolo o rabeprazolo) o antagonisti del recettore H2 (ad es. ranitidina, famotidina).

 

Tuttavia, può prendere Eugastrol reflusso con gli antiacidi (ad es. magaldrato, acido alginico, sodio bicarbonato, idrossido d’alluminio, magnesio carbonato o loro combinazioni), se necessario.

 

Informi il medico o il farmacista se sta assumendo o ha recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, compresi quelli senza prescrizione medica. Tra questi sono inclusi anche i rimedi erboristici o omeopatici.

 

 

 

Assunzione di Eugastrol reflusso con cibi e bevande

 

Le compresse devono essere deglutite intere con del liquido prima di un pasto.

 

 

 

Gravidanza e allattamento

 

Non prenda Eugastrol reflusso se è in gravidanza o ritiene di poter essere in gravidanza o se sta allattando al seno.

 

Chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale.

 

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

 

Se dovesse manifestare effetti indesiderati quali capogiri o disturbi della vista, non deve guidare o utilizzare macchinari.

 

Informazioni importanti su alcuni eccipienti di Eugastrol reflusso

 

Se il medico le ha diagnosticato una intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale.

 

 

 
 

3. COME PRENDERE Eugastrol reflusso

 
 

Prenda sempreEugastrol reflusso esattamente come descritto in questo foglio illustrativo. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

 

Prenda una compressa al giorno. Non superi la dose raccomandata di 20 mg di pantoprazolo al giorno.

 

Deve prendere questo medicinale per almeno 2-3 giorni consecutivi. Interrompa l’assunzione di Eugastrol reflusso se i suoi sintomi sono completamente scomparsi. Può avvertire sollievo dai sintomi di reflusso acido o bruciore di stomaco già dopo un giorno di trattamento con Eugastrol reflusso, ma questo medicinale non è stato formulato per apportare un sollievo immediato.

 

Se non avverte un sollievo dai sintomi dopo aver preso continuativamente questo medicinale per 2 settimane, consulti il medico.

 

Non prenda Eugastrol reflusso per più di 4 settimane senza consultare prima il medico.

 

Prenda la compressa prima di un pasto, alla stessa ora ogni giorno. Deve ingerire la compressa intera, con un po’ d’acqua. La compressa non deve essere masticata o frantumata.

 

Bambini e adolescenti :

 

Eugastrol reflusso non deve essere utilizzato nei bambini e nei ragazzi al di sotto dei 18 anni di età.

 

Se prende più Eugastrol reflusso di quanto deve

 

Informi immediatamente il medico o il farmacista. Se possibile, porti con sè il medicinale e questo foglio illustrativo. Non sono noti sintomi da sovradosaggio.

 

Se dimentica di prendere Eugastrol reflusso

 

Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza dell’altra dose. Prenda la dose successiva al solito orario.

 

Se interrompe il trattamento con Eugastrol reflusso

 

Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

 
 

 

 

4. POSSIBILI EFFETTI INDESIDERATI

 
 

Come tutti i medicinali,Eugastrol reflusso può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.

 

Informi il medico immediatamente o contatti il pronto soccorso del più vicino ospedale se manifesta uno dei seguenti effetti indesiderati gravi. Smetta immediatamente di prendere il medicinale, ma porti con sè questo foglio illustrativo e/o le compresse.

 

- Reazioni allergiche gravi (rare): reazioni di ipersensibilità, le cosiddette reazioni anafilattiche, shock anafilattico ed angioedema. I sintomi tipici sono i seguenti: gonfiore del viso, delle labbra, della bocca, della lingua e/o della gola, che può causare difficoltà di deglutizione o di respirazione, orticaria, gravi capogiri con battito cardiaco molto veloce ed intensa sudorazione.

 

- Gravi reazioni cutanee (frequenza non nota): eruzione cutanea con gonfiore, formazione di vesciche o distacco della cute, desquamazione della pelle e sanguinamento nell’area intorno agli occhi, al naso, alla bocca o ai genitali e rapido deterioramento delle condizioni generali di salute, o comparsa di eruzione cutanea dopo esposizione al sole.

 

- Altre reazioni gravi (frequenza non nota): ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi (dovuto ad un grave danno epatico), o problemi renali come dolore durante l’emissione di urina e dolore alla parte bassa della schiena con febbre.

 

Gli effetti indesiderati possono manifestarsi con una certa frequenza, definita come segue:

 

- molto comune: si manifesta in più di 1 paziente su 10

 

- comune: si manifesta da 1 a 10 pazienti su 100

 

- non comune: si manifesta da 1 a 10 pazienti su 1.000

 

- raro: si manifesta da 1 a 10 pazienti su 10.000

 

- molto raro: si manifesta in meno di 1 paziente su 10.000

 

- non nota: la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili

 

- Effetti indesiderati non comuni:

 

mal di testa; capogiri; diarrea; sensazione di malessere, vomito; gonfiore e flatulenza (meteorismo); stitichezza; secchezza della bocca; mal di pancia e malessere; eruzione cutanea o orticaria; prurito; sensazione di debolezza, esaurimento o malessere generale; disturbi del sonno; aumento del livello degli enzimi epatici negli esami del sangue.

 

- Effetti indesiderati rari:

 

disturbi della vista come visione offuscata; dolore alle articolazioni; dolore muscolare; variazioni del peso corporeo; aumento della temperatura corporea; gonfiore alle estremità; reazioni allergiche; depressione; aumento della bilirubina e dei livelli di grasso nel sangue (visibili dagli esami del sangue).

 

- Effetti indesiderati molto rari:

 

disorientamento; riduzione del numero delle piastrine, che può causare una maggiore facilità al sanguinamento o alla comparsa di lividi; riduzione del numero dei globuli bianchi, che può portare ad un’insorgenza più frequente di infezioni.

 

- Frequenza non nota:

 

allucinazioni, confusione (specialmente nei pazienti con un’esperienza precedente di questi sintomi); diminuzione del livello di sodio nel sangue.

 

Molto raramente la lecitina di soia può causare reazioni allergiche.

 

Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati peggiora, o se nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non elencato in questo foglio illustrativo, informi il medico o il farmacista.

 
 

 

 

5. COME CONSERVARE Eugastrol reflusso

 
 

Tenere fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.

 

Non usi Eugastrol reflusso dopo la data di scadenza che è riportata sull’astuccio e sul blister. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno del mese.

 

Questo medicinale non richiede condizioni particolari per la conservazione.

 

I medicinali non devono essere gettati nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

 
 

 

 

6. ALTRE INFORMAZIONI

 
 

Cosa contiene Eugastrol reflusso

 

Il principio attivo è: pantoprazolo.

 

Ogni compressa gastroresistente contiene 20 mg di pantoprazolo (come sodio sesquidrato).

 

Gli eccipienti sono:

 

Nucleo della compressa

 

Maltitolo (E 965), crospovidone tipo B, carmellosa sodica, sodio carbonato anidro (E 500), calcio stearato

 

Rivestimento della compressa

 

Alcol polivinilico, talco (E 553b), titanio diossido (E 171), macrogol 3350, lecitina di soia, ossido di ferro giallo (E 172), sodio carbonato anidro (E 500), acido metacrilico-copolimero etilacrilato (1:1), polisorbato 80, sodio laurilsolfato, trietil citrato (E 1505)

 

 

 

Descrizione dell’aspetto di Eugastrol reflusso e contenuto della confezione:

 

Eugastrol reflusso si presenta in compresse di colore giallo, di forma ovale, gastroresistenti.

 

Eugastrol reflusso è disponibile in confezioni in blister da 7 o 14 compresse gastroresistenti.

 

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

 

ratiopharm GmbH Graf-Arco Strasse 3, 89079 – Ulm (Germania).

 

Produttore

 

Merckle GmbH

 

Ludwig-Merckle-Str. 3

 

89143 Blaubeuren

 

Germania

 

Questo medicinale è autorizzato negli Stati Membri dello Spazio Economico Europeo con le seguenti denominazioni:

 

Germany (RMS): Pantomol 20 mg magensaftresistente Tabletten

 

Austria: Reflubene 20 mg magensaftresistente Tabletten

 

Belgium: Pantogastrix 20 mg, comprimés gastro-resistants

 

France: Pandrea 20 mg comprime gastro-resistant

 

Hungary: Pantoprazol-Pliva 20 mg gyomornedv-ellenálló tabletta

 

Italy: Eugastrol reflusso 20 mg compresse gastroresistenti

 

Luxembourg: Pantomol 20 mg magensaftresistente Tabletten

 

Poland: Prasec-20mg

 

Portugal: Pantoprazol Panacid 20 mg comprimidos gastrorresistentes

 

Questo foglio è stato approvato l’ultima volta il: Dicembre 2013

 

Le seguenti raccomandazioni relative allo stile di vita e all’impostazione della dieta possono contribuire ad alleviare i sintomi correlati alla pirosi o al rigurgito acido.

 

- Evitare pasti abbondanti

 

- Mangiare lentamente

 

- Smettere di fumare

 

- Ridurre il consumo di alcol e di caffeina

 

- Ridurre il peso corporeo (se si è in sovrappeso)

 

- Evitare di indossare indumenti troppo aderenti o cinture

 

- Evitare di mangiare almeno tre ore prima di coricarsi

 

- Rialzare la testata del letto (se i sintomi compaiono durante la notte)

 

- Ridurre il consumo di cibo che può causare bruciore di stomaco, come cioccolato, menta piperita, menta, cibi grassi e fritti, cibi aciduli, cibi speziati, agrumi e succhi di frutta, pomodori.