• Teva titolo pagina

CITICOLINA DOROM 1 g i.m. i.v. 3 fiale

 

Foglio Illustrativo

Citicolina dorom 500 mg /4 ml soluzione iniettabile

Citicolina dorom 1000 mg /4 ml soluzione iniettabile

citicolina

Medicinale equivalente

Composizione

Una fiala da 500 mg contiene : principio attivo: citicolina sale sodico mg 522,5 (pari a citicolina mg 500); eccipiente: acqua per preparazioni iniettabili.

Una fiala da 1000 mg contiene : principio attivo: citicolina sale sodico mg 1045 (pari a citicolina mg 1000); eccipiente: acqua per preparazioni iniettabili.

Forma farmaceutica e contenuto

Soluzione iniettabile per uso parenterale. 5 fiale da 500mg/4ml

Soluzione iniettabile per uso parenterale. 3 fiale da 1000mg/4ml

Categoria farmacoterapeutica

Neurologico; neurotrofico.

TITOLARE A.I.C.

Teva Italia S.r.l. – Piazzale Luigi Cadorna, 4 - 20123 Milano

 

Produttore e controllore finale

DOPPEL FARMACEUTICI S.r.l.

Stabilimento di Quinto de’ Stampi - Rozzano (MI).

Indicazioni terapeutiche

Trattamento di supporto delle sindromi parkinsoniane.

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Precauzioni per l’uso

In caso di grave edema cerebrale è necessaria la somministrazione concomitante di farmaci, quali corticosteroidi o mannitolo, in grado di abbassare la pressione intracerebrale.

In presenza di emorragia intracranica, si dovrà ricorrere a dosi frazionate di 100/200 mg, da ripetersi 2-3 volte al giorno, evitando la somministrazione di dosi singole elevate (al di sopra di 500 mg in unica somministrazione) che possono aumentare il flusso ematico cerebrale.

Interazioni con altri medicinali ed altre forme di interazione

Esplica attività sinergica con L-dopa (di cui consente la riduzione del dosaggio) nel morbo di Parkinson; può essere usato in concomitanza con antiemorragici, antiedemigeni e liquidi di perfusione.

 

Avvertenze speciali

La specialità non deve essere somministrata quale monoterapia, ma in associazione alle misure terapeutiche richieste dalle diverse condizioni morbose.

In caso di somministrazione endovenosa, il preparato va iniettato molto lentamente.

Uso in caso di gravidanza e allattamento

Il farmaco non è controindicato in gravidanza e durante l’allattamento.

In ogni caso va somministrato nei casi di effettiva necessità e sotto il controllo del medico. 

Dose, modo e tempo di somministrazione

Fino ad 1 grammo al giorno in una o più somministrazioni, per via intramuscolare, endovenosa o per fleboclisi.

Sovradosaggio

Non sono stati riportati casi di sovradosaggio.

Effetti indesiderati

Non sono noti effetti indesiderati.

Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati.

E’ importante comunicare al medico o al farmacista la comparsa di effetti indesiderati anche non descritti nel foglio illustrativo.

Scadenza e conservazione

Attenzione : non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

Tale data si riferisce al prodotto integro correttamente conservato.

TENERE IL MEDICINALE FUORI DALLA PORTATA E DALLA VISTA DEI BAMBINI.

revisione del foglio illustrativo da parte dell’agenzia italiana del farmaco

febbraio 2016

;