Teva titolo pagina

Produzione

Principi attivi farmaceutici

Il termine principio attivo indica una sostanza che possiede un’attività farmacologica. Il principio attivo è l’ingrediente fondamentale di un farmaco, cioè la molecola che nell’organismo svolge un’azione contro la malattia che si vuole combattere o, più in generale, modifica una funzione organica con lo scopo di curare o prevenire una malattia. I principi attivi possono essere di diversa natura e di diversa origine; possono, infatti, essere di origine naturale, cioè prodotti da microorganismi, vegetali o animali, e quindi di natura estrattiva, oppure non naturale, cioè possono essere prodotti per sintesi chimica.  

Prodotti finiti

In termini produttivi, nei farmaci vengono combinati principio attivo ed eccipienti, per ottenere il cosiddetto Prodotto Finito. «L’aspetto» finale del prodotto finito si definisce Forma Farmaceutica. Possiamo classificare le forme farmaceutiche in base alla via tramite la quale vengono somministrate, ad esempio esistono forme farmaceutiche orali, cioè da assumere per bocca (come le compresse, i confetti, le capsule, le gocce orali, gli sciroppi, le polveri), forme farmaceutiche parenterali, cioè iniettabili (come le fiale per iniezione sottocutanea, intramuscolare o endovenosa) e forme topiche (come le creme, i gel, le pomate, le gocce nasali, le gocce per le orecchie, gli spray per la gola, i colliri per gli occhi, le lozioni per i capelli, i cerotti medicati).